La banalità del male

new image

 

11 Maggio 1960 ore 18:30.

Scendeva dal solito autobus che lo riportava a casa da lavoro, Adolf Eichmann, quando venne catturato da tre uomini e portato in un sobborgo a Buenos Aires dove venne lasciato per otto giorni legato ad un letto. Fu l’unica violenza che lamentò.

Io sottoscritto Adolf Eichmann, dichiaro di mia spontanea  volontà che, essendo ormai stata scoperta la mia vera identità, mi rendo perfettamente conto che sarebbe inutile cercare di fuggire ulteriormente alla giustizia. Perciò mi dichiaro disposto a recarmi in Israele e affrontare il giudizio di un tribunale, un tribunale autorizzato.

Questo libro è una ‘corrispondenza’ come lo definisce Hannah Arent, la quale raccolse documenti consegnati alla stampa dalle autorità di Gerusalemme riguardanti il dibattito, discusso in ebraico, testimoniato da sedici testi della difesa utilizzati poi in parte dall’accusa. Le irregolarità e le anormalità del processo di Gerusalemme offuscarono i problemi centrali, morali e politici.

La Arendt definisce il male che riveste Eichmann banale perchè suscitato non da grandi tiranni ma da quasi insignificanti e piccoli burocrati. L’orribilità del crimine nazista non percorribile penalmente in quanto, stando ai fatti, era solo stato creato un sistema giuridico.

“L’unico problema penale legittimo nel caso Eichmann, sarebbe stato “processare gli israeliani che l’hanno catturato, cosa finora che non è stata fatta”, sostenne Servatius, il suo avvocato.

Sedici capitoli che alternano sconcerto, rabbia, dolore e al tempo stesso non credo che ci siano parole d’effetto per definire questo libro, è semplicemente ‘tanta roba’.

Non potete non averlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...